This event ended on May 3, 2018 10:00 PM CEST

I VIGNAIOLI DI CITEAUX

DI GUGLIELMO BELLELLI


Thursday May 3, 2018 from 19:00 to 22:00 (UTC +02:00)

Eataly Bari - Lungomare Starita, 4, 70132 Bari BA, Italia

When

Thursday May 3, 2018 from 19:00 to 22:00 (UTC +02:00)

Where

Eataly Bari
Lungomare Starita, 4, 70132 Bari BA, Italia

Show map

Description

Guglielmo Bellelli, , Nicola Gagliardi, Franco Giordano, Ernesto Melcore e il sottoscritto, nell'ambito delle iniziative di questa condotta finalizzate ad una approfondita conoscenza del vino, abbiamo  organizzato un viaggio in Borgogna previsto nel periodo 30 maggio - 4 giugno 2018.

Ps: durante il lavoro di programmazione del viaggio, è nata questa simpatica precisazione: Beaune è la capitale del … “Borgogna” e Digione  la capitale della Borgogna. Questa puntualizzazione corrisponde al nome assegnato al progetto. 

Nell'intento di creare un gruppo affiatato composto dai partecipanti alla gita  (30) è stata organizzata una simpatica serata presso Eataly Bari.

Guglielmo  Bellelli presenta il suo libro "I vignaioli di Cîteaux", romanzo storico ambientato in Francia all'epoca della prima grande crociata in Terra Santa. Tra i protagonisti figura anche il "Clos de Vougeot" ....

Insieme allo stesso autore, presentano il libro Maria Pagliara, professore ordinario di letteratura italiana presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari e Damiano Ventrelli, giornalista, figura storica di questa condotta e vice-presidente di Slow Food Puglia.

.... Di contro alle abitudini del luogo, aveva fatto espiantare molte viti esistenti: a quel tempo la vite era coltivata insieme con altre piante, e non c'era alcuna selezione vera e propria delle varietà coltivate, spesso mescolate tra loro. Sui suoli benedetti di Vougeot, sosteneva, era ammesso solo il noirien. Il gouais e il gamez, che i contadini borgognoni preferivano, specie in natura, per la poro generosità, non erano adatti a dare vini di qualità eccezionale, quei vini vermeilh, che erano la specialità di Guillom ....

Dalla recensione di Carlo Macchi (direttore della rivista "Wine Surf":

………Non vi racconto come andrà a finire la storia anche se salto alla fine del libro, dove si trova l’approfondita e impagabile storia del Clos de Vougeot, da sempre fiore all’occhiello del monastero di Cîteaux e del Clos de Tart, unico caso di Clos coltivato (almeno nei primi tempi) da monache e comunque di proprietà della comunità femminile di Notre Dame de Tart fino agli anni della Rivoluzione……” 

Alla fine della presentazione, si potrà consumare un appetitoso e ricco aperitivo composto di prodotti tipici pugliesi e fantasie dello chef abbinati con vini offerti dalla Tenuta Viglione di Santeramo in Colle che si ringrazia in anticipo.

ticket Tickets
Price
Quantity

Viaggio in Borgogna organizzato da Slow Food Bari

08:00 - 09:00

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

1° Giorno - mercoledì 30 maggio

La partenza è prevista alle ore 9:00 dall'aeroporto di Bari con un volo Easyjet, che ci condurrà a Milano. Di là si proseguirà con un pullman GT fino a Beaune, prima delle due città nelle quali sosteremo.

L’arrivo a Beaune è previsto nel tardo pomeriggio del 30 maggio, intorno alle 19:00. Gli alberghi presso i quali sosteremo sono l’Ibis Style Beaune Centre e l’Ibis Beaune Centre (sì, hanno più o meno lo stesso nome), siti nel Centro città, appena al di fuori dei Remparts che cingono il borgo medievale di Beaune. Di là le principali mete del nostro itinerario saranno raggiungibili a piedi in pochi minuti.

La prima sera, alle ore 20:30, ceneremo insieme in un ristorante tipico, sito a poche decine di metri dagli alberghi, dove consumeremo un menu borgognone tradizionale. Dopo cena rientreremo in albergo, ma i più volenterosi potranno eventualmente fare un giro esplorativo dei Remparts e del centro storico.

2° Giorno – giovedì 31 maggio

Dopo il breakfast, il gruppo sarà riunito alle 10:00 del mattino, per visitare l’Hotel-Dieu (rue Hotel-Dieu), il monumento principale della città, vero capolavoro dell’architettura borgognona del XV secolo e l’annesso Museo. Saranno disponibili delle audio-guide in lingua italiana. Prima dell’uscita sarà possibile, per chi lo vorrà, visitare lo shop dell’Hotel-Dieu.

Fino alle 14:30, ciascuno sarà libero di organizzarsi secondo il suo gradimento. Potrà pranzare in uno dei numerosi ristoranti, bistrot o bar-à- vins della città, e girare per negozi. Per gli uni e gli altri verranno fornite indicazioni sugli indirizzi più interessanti e come trovarli.

Alle 14:30, il gruppo si riunirà presso la Maison Bouchard Père et Fils, la più antica cantina della Borgogna, fondata nel 1731, nella sua sede di rue du Château, 15 (il nome gli proviene dal maestoso castello della fine del ‘400, acquistato dalla famiglia Bouchard nel 1820). Qui il gruppo dei 9 partecipanti che si sono prenotati per il Wine Tasting, si recherà alla degustazione. In parallelo, gli altri partecipanti effettueranno una visita guidata delle storiche cantine sotterranee e si recheranno poi nel Wineshop della Maison, dove potranno assaggiare alcuni vini della proprietà ed eventualmente acquistare qualche bottiglia.

3° Giorno – venerdì 1° giugno

Dopo la colazione, il gruppo si recherà in pullman allo Château du Clos de Vougeot, importante monumento nazionale risalente agli inizi del XII secolo (poi completato nel XVI secolo), opera dei monaci dell’Abbazia di Cîteaux, per visitarlo accompagnati da una guida. Circondano il castello le mitiche vigne dalle quali si ricava uno dei vini più prestigiosi del mondo il Clos de Vougeot (si ricordi “Il pranzo di Babette”, il film di Gabriel Axel tratto dal famoso racconto con lo stesso titolo di Karen Blixen).

Al termine ci trasferiremo tutti nella vicina Gevrey-Chambertin, per pranzare presso la Maison d’hôtes del Domaine Trapet Père et Fils, uno dei più reputati dell’intera Borgogna, nel quale si produce lo straordinario grand cru Chambertin (il vino amato dall'imperatore Napoleone, tra i più pregiati e costosi al mondo). Durante il pranzo verranno degustati alcuni dei vini prodotti dalle vigne di proprietà, tra i quali appunto lo Chambertin.

Sulla strada del ritorno effettueremo una passeggiata a piedi lungo la Route des Grands crus de Bourgogne, una strada che collega tutti i grands crus (cioè le vigne più famose) della Côte d’Or, fra le quali Romanée-Conti.

Tempo permettendo, sulla strada del ritorno, potremo effettuare una breve sosta a Vosne-Romanée, per acquistare qualche bottiglia di vino presso uno dei produttori di quel comune.

Sabato 2 giugno

Il programma della mattinata prevede una visita alle ore 10:00 del Musée du Vin, situato nell'antica residenza dei Duchi di Borgogna, in rue d’Enfer, essendo il Musée des Beaux Arts temporaneamente chiuso per opere di restauro. All’uscita visiteremo insieme la Collégiale de Notre-Dame (Impasse Notre Dame, n.4), maestosa chiesa romanica costruita nella metà del XII sec. sul modello dell’abbazia di Cluny.

Al termine ciascuno sarà libero di proseguire per suo conto la visita della città (si consiglia di visitare la Maison Romaine, la più antica di Beaune, e l’Ancien Carmel, con la statua dell’Enfant Jésus, donata dalla Regina Anna d’Austria, madre di Luigi XIV, il Re Sole).

Nel pomeriggio sarà possibile visitare la storica Moutarderie Fallot, famosa per le sue mostarde à l’ancienne. Alla fine della visita, ci trasferiremo in pullman a Dijon, dove resteremo le due notti residue. Se ce ne sarà il tempo, potremo fermarci a Nuits-Saint-Georges, il Museo-mercato del Cassis (Cassissium).

L’arrivo a Dijon è previsto per le 19:00. L’albergo che ci ospiterà è l’Ibis Dijon Gare (Avenue Albert Premier 15/a), situato a poche centinaia di metri dal Centro, raggiungibile a piedi. Nel prezzo di questo albergo non è inclusa la prima colazione. Non distante dall’albergo, è visitabile la Certosa di Champmol.

Alle 20:15 andremo tutti insieme a cena in un ristorante tipico del Centro storico di Dijon, nella famosissima rue de la Chouette, nella quale potremo ammirare anche le straordinarie case a graticcio medievali. Completerà la serata una passeggiata in alcune delle vie più suggestive della città antica.

Domenica 3 giugno

Primo appuntamento della giornata sarà una passeggiata fino al Palais des Ducs, in Place de la Liberté, dalla quale raggiungeremo alle 10:30 il vicino Musée Magnin (purtroppo anche il Musée des Beaux-Arts di Dijon sarà praticabile solo limitatamente ad alcune sale per restauro). Il Museo è un bell’esempio di Hotel particulier del XVII sec., nel quale potremo ammirare una importante collezione di dipinti. Di là raggiungeremo la cattedrale di Notre-Dame, capolavoro dell’architettura gotica del XIII secolo.

I partecipanti potranno visitare altri siti e monumenti vicini (come la Tour Philippe Le Bon) o dedicarsi allo shopping, per il quale la città offre molte opportunità. Anche per questo verranno fornite utili indicazioni.

Rientrando in Hotel, visiteremo la Cattedrale di Saint-Bénigne, principale Chiesa di Dijon e Saint-Philibert (XII sec.) l’unico edificio religioso romanico di Dijon.

Nella serata ci trasferiremo in pullman poco fuori città per cenare insieme in un ristorante della zona.

Lunedì 4 giugno

Sulla via del ritorno. Viaggeremo tutti insieme in pullman fino a Milano come all’andata, dove arriveremo in tempo utile per l’imbarco sull’aereo che ci riporterà a Bari.

SHARE


Made with Slow Food by:

Slow Food Bari

Visit profile Contact the organizer
Wall Close Wall

Recover password

have an account? log in

Metooo uses cookies. This information is used to improve service and understand your interests.
By using our services, you agree to the use of cookies. Click here to learn more.